UNA SQUADRA AFFIATATA

Percorrendo la strada in collina che porta da Casteggio a Montalto Pavese, si arriva alla tenuta di Castel del Lupo, meta conosciuta dagli amanti del vino, ma anche da coloro che vogliono godere di un paesaggio mozzafiato. Lo sguardo riesce ad arrivare fino a Pavia e oltre, fino alla corona delle Alpi, in cui si individua nelle giornate serene anche il massiccio del Monte Rosa. Qui una squadra di professionisti appassionati lavora in un clima di grande serietà e complicità.Tutto ruota attorno alla figura di Giovanni Doglio, che vanta un’esperienza di più di quaranta anni nella gestione di aziende vitivinicole.

 

Figlio e nipote di viticoltori piemontesi, agronomo innamorato di questa terra, da quando è arrivato a Castel del Lupo Giovanni ha guidato il processo di crescita dell’azienda, e con determinazione ha sempre perseguito la strada della qualità del prodotto e del rispetto della natura. Lavorano con Giovanni due enologi di grande esperienza e lungimiranza, Alberto Marini e Daniele Zangelmi, che sono affiancati da Paolo Ceserini, il giovane cantiniere, e da Nicola Olareanu, responsabile della parte agricola. Federica Doglio, la figlia di Giovanni, fa parte della seconda generazione di Castel del Lupo che porta con sé nuove prospettive. Nel desiderio di continuità, dopo studi oltreoceano Federica è tornata ad una terra che l’ha sempre affascinata, e oggi segue i rapporti con l’estero.